Ben trovati..Non poteva mancare all’appello la testimonianza dell’ultimo week trascorso… come al solito rispondo PRESENTE, anche perchè come sempre è un piacere raccontarvi e rendervi partecipi di tutte le belle cose che accadono e viviamo durante le nostre iniziative… il mio primo pensiero non può che non volgere al cospetto della ciurma compenente l’equipaggio, Barbara, Rossella, Dino, Franco, Valentina ed il piccolo (..solo d’età!) Giuseppe, un salutone doveroso ed affettuoso va a loro, dinamici nell’animo, buongustai sempre pronti a saltare nel pentolone del Branca, amanti del mare e sicuri velisti in un prossimo futuro. L’affermo, perchè dopo aver provato l’ebrezza dell’andar per mare a vela, timonando, manovrando e quant’altro, non si può non innamorarsene follemente…. Nonostante la massima dedizione e precisione nei preparativi e nel rispetto dai time imposti dalla lunga traversata da fare, abbiamo fatto tardi lo stesso.. tutti giustifacati, cause tecniche e qualche secchiata d’acqua in più a svuotare la sentina allagata (grande lavoro di Chicchetto Staff Blue Dream) ed eravamo pronti….chi vuole, ma soprattutto i partecipanti al week, capendomi al volo si faranno una risata, CIAK si gira atto 2 “ARICIAO & ARIPARTENZA” alle 14:30, con Carissima Marisa una comoda e veloce barca Hanse 41.1 della flotta Blue Dream Sailing & Charter a volare sull’acqua spinta da un freschissimo e vivo libeccio…nella serata sarebbe poi montanto un vivissimo ponentino e maestralotto … la nuoveletta di Fantozzi a darci il ben venuto nell’arcipelago c’era (..con tutto il suo poderoso scroscio!), un tramonto mozzafiato anche…a darci energie e forze, ma soprattutto a mantenere alto il morale, nel frattempo ci pensava il sontuoso aperitivo preparato con tanto d’insalata di sostegno ed un ottimo melone & prosciutto innaffiato dall’ormai collaudata falanghina made in Procida… la notte e le sue bianche luci (stelle) alimentate da una luna piena al100% a farci da guida, sarebbe arrivata a breve…ma noi incuranti abbiamo proceduto dritti verso la meta è il caso di dire a gonfie vele!!!! Alle 23:30 eravamo nella rada del porto di Ponza a dir poco cottida sole e stanchezza, tant’è che dopo aver prelevato il resto della ciurma eravamo già pronti per saltare in cuccetta loro, dinete io ..”c’èst la vie”… notte tranquilla.. L’indomani Palmarola era pronta ad accoglierci con le sue turchesi acque e bianche rocce a strapiombo, ma prima un’onda vecchia da NWdi qualche metro ha accompagnato e movimentato le poche miglia che ci separavano dall’isola, per la “gioia” dell’allegra combriccola, ma sopratutto dell’impavida Valentina.. che “adorava” surfarle… magariiiiiiiiiiiiii, sorvoliamo!!!! Dopo un’intera giornata passata ad oziare, mangiare, oltre alle consuete esplolazioni in tender, crogiolandosi al sole ed inventandosi l’impossibile a bordo pur di far trascorrere il tempo.. anche il torneo di scopone scientifico… ma nooooooooooooooo , siamo rientrati nella rada del porto per la serata… di più n’zò, non sono sceso, poichè ho prefito rilassarmi e riposarmi in vista della trasversata dell’indomani, anche perchè se vi dico c’erano tante barche attorno (..pericolose!) da sembrare un maxiporto e non una rada, non vi dico baggianate….è estate!!!! La giornata di domenica penso che sia stata la più bella e intensa, non solo perchè vissuta tutta e sino alla fine (h23) dopo la cena di commiato, eccezionali anche le ultime 3 e passa ore di viaggio, passate a scorrazzare e veleggiare a dx e sx (anche un 360° m’avete fatto, ve possino, cmq alla fine tutti promossi ad “aspiranti velisti”!), prima di giungere al marina grande di Procida.. ma perchè, come sempre accade, la sintonia e l’armonia tra i partecipanti, raggiunge il suo apice l’ultimo dì.. barca, equipaggio & ambiente circostante si muovono ormai come un tutt’uno, un piccolo mondo a se..ove allegria, benessere & dolce vivere assieme la fanno da padrone. E’ questa l’essenza delle nostre iniziative ed il messaggio che di volta in volta vogliamo lasciare/donare, e se salutandoci è tutto ben chiaro perchè stampato nel vostro sguardo e splendente sul vostro sorriso, la vostra gioia diventa la nostra e la migliore ricompensa dei sacrifici e fatiche sostenute, la nostalgia c’è sempre quando il piede tocca terra e ci si volta, ma il sapere che VDC c’è e che continuerà impeterrita nel perseguire le sue idee e cullare i propri ideali del buon vivere, fa trascorrere serene notti in attesa di rimettere piede a bordo, e mollare nuovamente gli ormeggi verso nuove fantastiche avventure assieme… BUON VENTO!!! Ci sentiamo dalle Eolie….

Ciao ragazzi, un salutone a tutti voi!!! By Capitan Branca


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.